IL FUTURO POST-COVID: POSSIBILI PROSPETTIVE E NUOVE OPPURTUNITÀ

La crisi causata dal Coronavirus, che ha “messo in pausa” il mondo e costretto tutti noi ad un lockdown forzato in casa avrà ripercussioni enormi nel prossimo futuro.

L’efffetto collterale più importante è sicuramente la rivoluzione digitale cui stiamo assistendo, che segna un cambiamento epocale per la nostra società: la corona economy non sarà una semplice evoluzione dell’esistente, dopo il virus cambieranno abitudini e consumi, diventeremo un popolo pienamente digitale e sarà eliminata definitivamente ogni resistenza alla rivoluzione digitale. Una rivoluzione che sarebbe comunque arrivata, ma che vedevamo ancora un po’ lontana.

Il post-epidemia aprirà le porte ad una fase storica del tutto nuova e per certi versi inaspettata: improvvisamente milioni di persone sono state catapultate nella realtà digitale e se i cosiddetti millenials e i nativi digitali erano già assolutamente pronti, lo stesso non si può certo dire per moltissimi altri; a ciò si aggiungono le crescenti criticità che emergono circa la riservatezza e la sicurezza, le capacità e possibilità di accesso a Internet, la velocità di connessione.

 Eppure, in questi ultimi mesi di chiusura forzata sembra quasi che la vita di tutti stia continuando solo grazie ad una, per quanto effimera, connessione a Internet. Un salto tecnologico enorme che ha investito tutti i settori: in primis l’istruzione e il lavoro (con la “didattica a distanza” e lo “smart working”), ma anche salute e servizi sociali, agricoltura, hotel e ristorazione, commercio e cultura. Ed è proprio a questi aspetti positivi e alle nuove opportunità (digitalizzazione, ottimizzazione del tempo senza inutili spostamenti, riduzione dell'inquinamento, ecc.) che dobbiamo guardare per affrontare la ripresa, la tanto attesa “fase 2” che è appena iniziata.


Per quanto riguarda il nostro settore, il Coronavirus ha determinato una vera e propria rivoluzione nel pianeta “casa”: mai come in questo periodo abbiamo riscoperto l’importanza della casa come ambiente sicuro e confortevole, come luogo degli affetti, come simbolo di convivialità e socialità. Un ambiente estremamente personale ma al tempo stesso altrettanto versatile, capace di trasformarsi all’occorrenza in un perfetto smart-office o in un’attrezzata palestra.

Una piacevole scoperta, una vera e propria rivalutazione di tutto l’ambiente casa. Costretti a trascorrerci intere giornate in famiglia o in solitudine, l'abbiamo curata, vissuta e trasformata come forse non avevamo mai fatto, apprezzando ogni suo angolo. Semplici attività come spostare un mobile, decorare una parete, arredare una stanza, ci hanno permesso di rivalutare ogni spazio, il tanto tempo a disposizione ci ha fatto godere a pieno di ogni ambiente e pezzo di arredamento.

Ora che finalmente stiamo tornando ad uscire, a riemergere tra le macerie del virus, tutti noi siamo di fronte un importante banco di prova: non torneremo indietro così facilmente, non rinunceremo allo shopping online, all’home-delivery, alle videochiamate, ai nuovi servizi, alle app e a tutte le nuove e sorprendenti funzionalità che ci hanno permesso comunque di andare avanti in un momento così drammatico, fatto di distanziamento sociale e stringenti misure di prevenzione.

Bisogna prendere consapevolezza del fatto che il mondo del lavoro si sia rivoluzionato e che molte mansioni subiranno inevitabilmente profonde modifiche a causa del distaccamento sociale, in primis quelle che per loro natura determinano assembramenti: bar, ristoranti e pizzerie, centri sportivi e palestre, supermercati e centri commerciali, pub e discoteche, treni, aerei e metropolitane…ma anche tutta la filiera che lavora per questi, nessuno sarà escluso dalla profonda rivoluzione in atto.

Una volta sconfitta la malattia bisognerà adattarsi, sempre mantenendo le distanze. Cambierà il modello di business, di acquisto e delivery, di formazione e di mentalità delle persone. Impareremo a divertirci, acquistare e lavorare a km zero: acquisti più consapevoli, predilezione di prodotti italiani, riscoperta di attività semplici come la cucina casalinga, il giardinaggio, l’orto…

Scenari impensabili fino a poco tempo fa, che dobbiamo accogliere come un’opportunità, un’occasione concreta per ripensare il nostro modo di pensare, agire, lavorare e soprattutto, per generare nuove efficienze economiche e sociali. Una vera e propria occasione insomma, per creare un mondo migliore e più efficiente (senza inquinamento, traffico e stress), in cui riscoprire valori prima dimenticati, svalutati e smarriti.

Abbiamo scoperto nuovi modi di comunicare, di lavorare, di fare formazione e di relazionarci. Abbiamo scoperto sistemi e potenzialità che ci faranno risparmiare tempo e vivere meglio. Si sono aperte, insomma, nuove prospettive per un futuro che, per quanto ancora incerto, potrà essere nuovamente roseo.

Un cambiamento epocale sta investendo tutta la nostra economia e società e non possiamo farci trovare impreparati: noi uomini siamo creature abitudinarie, il cambiamento tende a spaventarci ed è visto come qualcosa di “scomodo” perché ci costringe ad uscire dalla nostra “comfort zone”, in cui siamo a nostro agio e ci sentiamo comodi, sicuri e tranquilli.

Per Mantellassi invece, dal team aziendale a tutti i nostri partner, una cultura di leadership e una mentalità basata sull’innovazione sono al centro dei nostri valori e della nostra identità e si riflettono in tutto ciò che facciamo.
Ed è proprio guardando al futuro e al digitale che Mantellassi si sta attrezzando già da tempi non sospetti, ancor prima del Coronavirus, investendo sull’innovazione tecnologica, il live streaming, la realtà aumentata Un passo in avanti che era già in programma e che l’emergenza vissuta ci ha solo spinti ad anticipare: nei giorni trascorsi a casa ci siamo infatti impegnati più che mai nell’assistenza a distanza per il cliente (tramite videochiamate, live chat, social), nella realizzazione di cataloghi digitalizzati, negli investimenti sull'user experience online, nella progettazione di nuovi prodotti destinati alle nuove case del futuro.

Ed è proprio per questo che, guidati dalla nostra visione e dai valori che da sempre animano il nostro spirito ed ispirano i nostri clienti, accogliamo la sfida del post-Covid puntando ad un modo del tutto nuovo di progettare l’ambiente casa, ad un nuovo modo di abitare e, in generale, di vivere.

 



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies